scarpe uomo gucci outlet

scarpe uomo gucci outlet

Roma, 18 apr. (TMNews) - Sono soprattutto donne e bambini le vittime dell'attacco lanciato oggi da un gruppo di uomini armati contro la base Onu di Bor, in Sud Sudan, che ha causato almeno 58 morti e oltre 100 feriti. E' quanto ha precisato l'ong Intersos.

Al momento dell'attacco, Gabriel Hilaire, project manager per Intersos, si trovava nel campo per una distribuzione di kit d'emergenza: "Li ho visti arrivare, armati. Hanno iniziato a sparare in mezzo alla gente che aspettava: donne, bambini, anziani inermi. Non abbiamo potuto far altro che correre, ma non tutti si sono salvati".

Lo staff di Intersos si trova a Bor per assistere la popolazione sfollata che vive nel campo: sono quasi 5.000 le persone che, da mesi, vivono qui per sfuggire agli scontri in corso dallo scorso dicembre e gli operatori Intersos portano avanti attività di assistenza, supporto e protezione dei gruppi più a rischio, donne e bambini, attività educative e distribuzioni di beni di prima necessità.

A causa dell'insicurezza e delle violenze nel paese, sono più di 800.000 le persone che sono state costrette ad abbandonare le proprie case; di queste circa 68.000 vivono nei campi allestiti per accogliere gli sfollati. Stando a quanto sottolineato da Intersos in un comunicato, sono quasi 4,9 milioni le persone nel paese che stanno subendo le conseguenze di questo conflitto. L'ong è presente in Sud Sudan dal 2006.


Related Articles:
mocassini gucci outlet
scarpe uomo gucci outlet
gucci shop online outlet
scarpe gucci donna outlet
outlet borse gucci
borse gucci 2013