Guida rapida

Guida rapida su come emigrare in Nuova Zelanda (utile anche per una semplice vacanza!)

1. Passaporto. Di fondamentale importanza nel caso decidiate di spostarvi nell’emisfero australe e’ il passaporto, poichè senza non potreste nemmeno prenotare il biglietto aereo. Nel caso ne foste già in possesso, controllate la data di scadenza in quanto deve essere valido per almeno tre mesi successivi alla data di partenza dalla Nuova Zelanda (info dettagliate sul sito dell’ambasciata neozelandese). Se invece il vostro passaporto è in scadenza o ne siete sprovvisti potete tirare un sospiro di sollievo: le nuove procedure informatizzate permettono di salvare tempo ed evitare code (per maggiori info visitare il sito della polizia di stato)

2. Biglietto aereo. Il viaggio aereo è la nota più dolente dell’esperienza neozelandese. La durata è degna delle peggiori prove di resistenza: oltre 20 ore di volo, senza considerare gli scali tecnici ed i cambi di aereo (che però varia da una compagnia all’altra). Una buona soluzione è uno stopover di qualche giorno in una delle città oggetto di scalo, compatibilmente con la durata del proprio soggiorno neozelandese. Per quanto riguarda il costo non pensate di cavarvela con meno di 1200 euro in economy. Al momento Fly Emirates è la più conveniente, con tutte le altre compagnie che si aggirano sui 1400 euro. L’unica compagnia low cost su questa tratta è Air Asia che apparentemente offre voli a 600eur a/r, ma personalmente a quelle cifre non ho mai trovato biglietti disponibili (senza contare che viaggiare 20 ore su RyanAir cinese non deve essere il massimo del comfort).

3. Visto. Esistono diverse tipologie di visto a seconda delle proprie esigenze. Per una vacanza si può ottenere un visto turistico valido sino a 3 mesi,per il quale si fa richiesta direttamente alla dogana. Se il vostro obiettivo è lavorare potete invece richiedere un visto Working Holiday che permette di riesedere in NZ sino a 12 mesi con la possibilità di lavorare sino a 3 mesi per lo stesso datore di lavoro (dopodichè è obbligatorio cambiare). Si può fare richiesta via internet ed in pochi giorni si ottiene un visto elettronico da stampare e presentare alla frontiera al momento dell’arrivo. Inoltre, non serve uno “sponsor” come invece per il visto di lavoro definitivo.

4. Alloggio. Una volta organizzato il viaggio non resta che capire dove soggiornare. La NZ offre diversi siti di sistemazione per tutte le tasche. Si parte dai più economici ostelli per arrivare a hotel e bed&breakfast di lusso, magari con vista mozzafiato su qualche baia. La nostra scelta è ricaduta sulle holiday houses, case e stanze affittate su internet a prezzi relativamente vantaggiosi (anche qui esistono diverse fasce di prezzo a seconda della capienza della casa e della zona di ubicazione). Oltre al discorso prezzo questo genere di sistemazione permette di conoscere i proprietari delle case, e con essi la cultura locale (o almeno questo è la nostra idea!).

5. Vitto. Anche se il vostro alloggio non comprende i pasti sono certo che in qualche modo ve la caverete. Siamo italiani, male che vada ci cucinermo una pasta in bianco!

6. Trasporto. Il trasporto pubblico non è particolarmente sviluppato in Nuova Zelanda specialmente quando si tratta di percorsi a lungo raggio. La cosa migliore è quindi affittare una macchina o acquistarla se si pensa di soggiornare per un periodo superiore ai due mesi (ci è stato assicurato che con 1000 Dollari neozelandesi si fanno ottimi affari). Se decideste di avventurarvi alla guida tenete a mente che in NZ si marcia “al contrario” e le autostrade sono paragonabili alle nostre provinciali. Inoltre, non è chiaro se ci voglia o meno la patente internazionale (nel dubbio noi l’abbiamo fatta). Tuttavia, se appena arrivati avrete bisogno di un trasporto dall’aeroporto verso il vostro primo alloggio potete prenotare comodamente su internet un posto su ono dei servizi bus che effettua servizi porta a porta (decisamente più convenienti di un taxi e più comodi dei bus di linea).

8. Valuta e Conto corrente. La moneta della Nuova Zelanda è il dollaro neozelandese che al cambio vale 0,6 euro. I costi di prelievo tramite banca o carta di credito si aggirano attorno ai 2/3 euro con limiti che variano da 250 a 500 euro (per maggiori info conattate la vostra banca). Se il vostro obiettivo è quello di fermarvi per un pò di mesi conviene aprire un conto corrente neozelandese. Come in Italia, esistono conti senza pese e molte banche danno la possibilità di aprire il conto e trasferire fondi direttamente dall’estero, in modo tale che all’arrivo ci si debba solo recare in banca per la registrazione dei documenti ed il ritiro della carta.

9. Lavoro. In base alla vostra istruzione ed alla vostra esperienza potreste rientrare tra le categorie “protette” secondo il sito dell’immigrazione neozelandese. Tra di esse rientrano diverse tipologie di ingegneri e dottori (per maggiori info visitare il sito). Nel caso foste dei disperati come noi potete sempre sperare che abbiano bisogno di un pò di manodopera per la tosatura delle pecore.

10. Abbigliamento. Il clima neozelandese è simile a quello italiano, con la differenza che le stagioni sono invertite e più temperate. Quindi, se si va quando in Italia è estate allora fa freddo nell’isola del Sud e “medio” nel Northland, mentre in estate fa caldo (piu’ al Nord che al Sud ed in teoria meno caldo che in Italia). Tradotto: se andate in NZ in inverno vi basta la maglietta delle maniche corte, se partite in estate vi tocca portarvi dietro tutto il guardaroba e con i soli 30 kg a disposizione sul volo in classe economy è un’impresa pressochè disperata!

Ora che siete degli esperti della Nuova Zelanda non vi resta che fare biglietto, valige e venirci a trovare. Nel mentre sarà mia premura aggiornare la guida se la pratica non corrispondesse alla teoria!

2 Commenti “Guida rapida” →
  1. perfetto…appena avrò i soldi necessari organiziamo un partita a 7 nel panetti di auckland…!!

    Risposta

Replica al commento si Andrea Beccaris Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 54 follower

%d bloggers like this: