Mercato e “special” del giorno

Pubblicato il gennaio 15, 2012 di

4


Nel caso qualcuno se lo stesse chiedendo, la risposta è “si, anche oggi ha fatto brutto!” (il meteo, ovviamente). Ne abbiamo allora approfittato per una giornata relax e per continuare la nostra perlustrazione dei sobborghi. Dopo una sveglia tarda che ci ha spinto a saltare la colazione in favore di un più consistente brunch domenicale a base di pancakes, sciroppo d’acero, bacon e uova, ci siamo diretti al vicino mercato del pesce. A 5 minuti da casa, questo mercato ci darà nei prossimi mesi grosse soddisfazioni grazie alla pressochè infinita quantità di pescherie, ristoranti e take away che si affacciano sul porto di Blackwattle bay. L’unico problema è comparare i prezzi…ci sono talmente tanti “pescivendoli” e l’offerta è cosi varia che dopo un pò ci si scorda dei prezzi applicati sui primi banchi del pesce incontrati!

Se il mercato del pesce ci è sembrato enorme, ancora non ci eravamo imbattuti nel mercato ortofrutticolo di Paddy’s Market ad Haymarket. Un labirinto sotterraneo sovraffollato e pieno di bancarella con frutta e verdura a prezzi incredibilmente economici, dietro ai quali venditori asiatici si sgolano per cercare di attirare l’attenzione di possibili compratori. Per rendere l’idea della convenienza, un chilo di pesche che al mercato vengono vendute a 5 dollari qui costano 1 dollaro al kg! Non saranno belle a vedersi da sembrare finte come quelle del supermercato, ma il gusto non ha nulla da invidiare almeno a credere agli assaggini che ci sono stati dati per spingerci all’acquisto. Per fortuna che la ressa dopo una decina di minuti ci ha letteralmente spinto fuori dal mercato, altrimenti non so come avremmo potuto resistere al richiamo di tali offerte!

Con il nostro bottino di pesche, pomodori, melanzane, infradito e sandali (questi ultimi scalpo di guerra della visita di Robi al Broadway Shopping Center) abbiamo posto fine alla nostra giornata di shopping e ci siamo concessi una birretta in compagnia di Mauro nell’irish pub P.J. O’Brien’s dove abbiamo scoperto con grosso piacere che lo special della settimana cade di domenica con il Roast Sunday. Nessuno ne ha poi approfittato, ma è curioso vedere come poco alla volta ci stiamo costruendo una nostra personale mappa della città: il bar con la pinta a 3 dollari dal lunedi al mercoledì, la brewery che il martedi ha il menu pizza e birra a 10 dollari, il pub con l’arrosto a 10 dollari la domenica e cosi via. Senza contare che siamo in tepida attesa che ci arrivi la carta della banca per acquistare su internet i deal di Groupon! D’altra parte il costo della vita a Sydney è molto elevato e finché non avremo uno stipendio ci tocca arrangiarci.

A proposito di lavoro, domani si inizia con la ricerca…speriamo che a breve dia i suoi frutti. Oggi la ricerca di una squadra di rugby per il sottoscritto è stata abbastanza proficua, a Sydney nel raggio di una decina di km ci sono tante squadre come in tutto il Nord Italia! Non mi resta che capire quale squadra mi offrirà l’ingaggio più elevato! ;)

Cheers,

D.

About these ads
Pubblicato in: AU project