Carton Rapid Race

Pubblicato il luglio 16, 2011 di

0


Sono passate due settimane, ma non si puo’ non spendere qualche parola sulla mitica Carton Rapid Race che mi ha visto partecipe in compagnia degli amici del Calcio del Sabato (per l’occasione ribattezzato Carton Boat del Sabato).

Per chi non ne fosse al corrente, la Carton e’ una gara di barche costruite con cartone e nastro adesivo che si tiene a Cesana Torinese da oramai un decina di anni. Le intense settimane pre-laurea della Robi e pre-partenza avrebbero consigliato un weekend all’insegna del relax, dello studio e dei preparativi, ma il richiamo e’ grande e nonostante la perdita del mozzo a pochi giorni dalla gara che avrebbe potuto rappresentare un ostacolo insormontabile per molti equipaggi, il team Cartonboat Del Sabato si e’ presentata ai nastri di partenza grazie al buon Ivan, il quale si e’ imbarcato (in tutti i sensi) in questa sconclusionata avventura con il suo inguaribile ottimismo.

La spedizione ha avuto inizio sabato pomeriggio con partenza da Muncale’ ed arrivo a Cesana. In quota e’ avvenuto l’incontro con i componenti del secondo equipaggio a denominazione CDS,  che per motivi di privacy chiameremo Ciccu, Buba e Franco (anche noti come i Ladri di Cartone). Dopo il rito dell’iscrizione con tanto di ritiro del nastro adesivo ufficiale della manifestazione i due equipaggi si sono ritirati nei loro rispettivi quartier generali per discutere circa le tattiche di costruzione del giorno seguente e terminare i preparativi in vista della gara. Tuttavia, vista l’alta professionalita’ ed atletismo che contraddistingue tutte le attivita’ CDS, alle ore 20 e’ scattata una cena a base di tome locali, vino e birra, necessaria ad incamerare le energie sufficienti ad affrontare le fatiche della Carton. Energie che invece sono state spese durante la notte di festa e danze che ha caratterizzato la nottata.

E’ cosi che con poche ore di sonno arriviamo alla partenza della gara, della quale per concisione descrivero’ unicamente i momenti chiave:

Ore 10, inizio costruzione barche. Ivan ed il sottoscritto partono con l’elaborato progetto pensato la sera precedente.

Ore 10.10, il dramma. Guardando sconsolati l’ammasso di cartone costruito: “Ivan che dici ricominciampo da capo?”

Ore 10.30, la svolta. Solo gli stolti non cambiano idea. E noi che stolti non siamo per la terza volta ricominciamo da capo quello che diventera’ il nostro potente mezzo.

Ore 11.30, ultimi ritocchi. Terminata con ampio anticipo la costruzione della barca possiamo dedicarci agli accessori di quello che diventera’ tra i modelli piu’ fotografati e derisi (ma questo e’ un particolare) di tutta la manifestazione.

Ore 13.00, l’attesa. Avendo un numero di partenza molto alto (325, circa 100 partenze all’ora), il team Cartonboat del Sabato inganna l’attesa tra panini e birra, concentrandosi in particolare su quest’ultima considerando la temperatura dell’acqua e la resistenza della barca.

Ore 16.30, la partenza. E dire che tutti ci davano per spacciati ancora prima di superare la linea dello start. Con grande cuore superiamo invece la partenza e ci fiondiamo per le rapide per un lasso di tempo di circa 30 secondi. Non ci sono parole per descrivere la bellezza di quegli istanti in cui con le mani tenevamo assieme la barca tenendoci tra di noi. Vedere per credere

 

 

Terminata la nostra fantastica discesa, il resto della giornata e’ trascorso rapidamente tra la ricerca dei remi smarriti nel momento dell’affondamento, la premiazione ed il ritorno a casa.

 

E’ stata veramente una giornata eccezionale, condita da una cornice di pubblico degna delle grandi occasioni, sole e cielo azzurro.  Un’esperienza da ripetere sicuramente, cercando di migliorare la prestazione di quest’anno!

 

Per rivivere la giornata e’ possibile visitare la fotogallery, (http://www.facebook.com/media/set/?set=a.10150241436162211.333269.752732210) opera della Robi, cui dedico le parole di un amico che apostrofandomi come “disperato” ha poi aggiunto: devo ammettere la qualità delle vostre ragazze, nel senso che sono davvero disposte a seguirvi in ogni stronzata..nella buona e nella cattiva..

 

 

About these ads
Pubblicato in: Uncategorized